Immobili: Agenzia territorio, 79,1% famiglie e’ proprietaria casa

Il 79,1% delle famiglie vive in casa propria. L’ampia diffusione dell’abitazione di proprieta’ trova conferma nel rapporto ‘Gli immobili in Italia 2011′. Lo studio curato dal dipartimento delle Finanze e dall’Agenzia del Territorio, con la collaborazione della Sogei, nella terza edizione affina l’integrazione tra le diverse banche dati dell’Amministrazione, incrociando tra l’altro le informazioni delle locazioni al 2009 con quelle derivanti dagli atti del Registro (compravendite, donazioni e successioni). Il Rapporto da conto dell’uso e della rendita di uno stock immobiliare giunto, nel 2009, a circa 59 milioni di unita’ (un dato ‘sottostimato’ avverte il direttore dell’Agenzia del Territorio, Gabriella Alemanno, ricordando che la caccia agli immobili ‘fantasma’ continua’) per una rendita complessiva pari a 33,5 miliardi di euro. E fissa il valore complessivo del patrimonio residenziale, tra abitazioni e pertinenze, di proprieta’ di persone fisiche, enti e societa’ in 6.335 miliardi di euro. ‘La presenza di un’ampia diffusione della proprieta’ delle abitazione e la caratteristica di essere un bene con un rilevante valore d’uso – si fa tuttavia rilevare analizzando la concentrazione della ricchezza residenziale – non comporta in termini di ricchezza una distribuzione altrettanto equa e uniforma’. Il 5% dei proprietari piu’ ricchi, emerge infatti dallo studio, possiede un valore delle abitazioni pari a circa un quarto del totale, mentre il 50% dei proprietari piu’ poveri possiede solo il 18,7% del valore delle abitazioni. Lo studio, presentato alla Camera, precisa inoltre la percentuale che indica la proprieta’ dell’abitazione risulta piu’ elevato al Sud (85%), in linea con il dato nazionale al Centro (79%) e piu’ basso al Nord (75,6%). L’universo dei circa 59 milioni di unita’ immobiliari risulta destinato per il 56% ad abitazioni, il 36% in pertinenze e l’8% in immobili per uso non residenziali. Quanto allo stock immobiliare che fa capo alle sole persone fisiche, il Rapporto indica un volume di circa 51,7 milioni di unita’, in aumento di 1,2 milioni rispetto al 2008. Secondo Fabrizia Lapecorella, direttore generale del dipartimento delle Finanze, lo studio ‘ha assunto un ruolo centrale nel sistema di patrimonio informativo dell’Amministrazione finanziaria’.

N.B:  Questa pagina dà utili indicazioni sull’argomento. Consigliamo comunque il lettore di rivolgersi ad un professionista del settore. Decliniamo pertanto ogni responsabilità in merito proveniente dalla  lettura di questa pagina.

 


Desideri altre informazioni immobiliari? Inviaci le tue domande!

    * In conformità alle disposizioni previste dalla dalla Legge 196 del 30/06/2003 i dati saranno utilizzati da Grupposferacasa.com , anche con l'utilizzo di mezzi elettronici e automatizzati, a fini statistici nonché per informarVi su eventuali iniziative della Società. I dati non saranno oggetto di comunicazione o diffusione a terzi, se non per i necessari adempimenti contrattuali o per obblighi di legge. E' Vostro diritto ottenerne il controllo, l'aggiornamento, la modifica, la cancellazione e di opporVi al loro trattamento secondo quanto stabilito dall'articolo 7 della citata legge.